Via del Gallitello, 89/B
0971601204
info@artigianiebab.it - pec@pec.artigianiebab.it

DOCUMENTI

“BONUS ENERGIA UNA TANTUM”

INDENNITA’ DI SOSTEGNO AL REDDITO

A FAVORE DEI LAVORATORI DEL COMPARTO ARTIGIANO

A TITOLO DI AIUTO ALLE FAMIGLIE PER GLI AUMENTI ENERGETICI

CHE COS’E’:

L’indennità una tantum è un sostegno economico ad integrazione del reddito,  istituito dall’EBAB  con delibera del Comitato di Gestione nel giorno 8.11.2022.

A CHI E’ RIVOLTO:

Il Bonus è rivolto a tutti i lavoratori dipendenti iscritti all’EBAB  i cui datori di lavoro abbiano maturato una contribuzione ad EBNA/FSBA pari ad almeno 36 mesi e siano regolari con i versamenti dal 1 gennaio 2022. Qualora sia saltato il versamento relativo a qualche mensilità del periodo richiesto, necessiterà che prima dell’erogazione siano regolarizzati i mesi in pendenza.

Misura dell’intervento:

Il bonus è concesso in via straordinaria e sperimentale ,nella misura “una Tantum” di € 100. L’intervento è integrativo a quello già previsto dal Governo nazionale, e potrà essere erogato dal mese di Dicembre 2022. Le erogazioni avverranno con bonifico bancario sul conto corrente del lavoratore al netto delle ritenute irpef come per legge. Il bonus può essere concesso una sola volta per lavoratore e per nucleo familiare, anche in caso di due o più contratti di lavoro. (Esempio: Mario Rossi lavora part time presso l’impresa Alfa la mattina e presso l’impresa Beta il pomeriggio, entrambe imprese artigiane ed entrambe iscritte all’EBAB. Il lavoratore può chiedere la prestazione solo una volta. Qualora, anche la moglie di Mario Rossi, lavori presso impresa artigiana iscritta ad Ebab, pur avendo i requisiti non può richiedere il bonus)

Requisiti:

Il lavoratore deve essere in forza alla data di presentazione della domanda e deve avere maurato almeno 3 mesi di contribuzione/iscrizione EBAB.

Il lavoratore non deve aver superato la media di euro 2.000,00 quale netto in busta, tenendo i considerazione le  buste paga relative ai mesi di agosto e settembre 2022.

Il sostegno al reddito è concesso come aiuto alle famiglie dei lavoratori dipendenti pertanto non sono ammesse copie di fatture relative ad utenze intestate ai genitori/fratelli/sorelle. Il  lavoratore deve dimostrare di avere l’utenza di energia elettrica, a lui intestata o al coniuge, attiva nel’immobile in cui entrambi sono residenti.

Se l’utenza è intestata al coniuge occorrerà allegare alla domanda autocertificazione relativa allo stato di famiglia oltre che relativa alla residenza nell’immobile oggetto della fornitura.

Modalità di presentazione della domanda:

Le domande di accesso al bonus possono essere inviate dal 23 Novembre 2022 e fino ad esaurimento delle risorse stanziate. All’esaurirsi dei fondi verrà pubblicato apposito avviso sul sito dell’EBAB.

La domanda può essere presentata, pena la nullità, esclusivamente per il tramite di una delle AA.DD. Confartigianato CNA Casartigiani CLAAI e OO.SS. CGIL CISL UIL socie fondatrici di Ebab, redatta su apposito modello di domanda  e trasmessa per via pec dalla stessa organizzazione a:     pec@pec.artigianiebab.it

Alla domanda vanno allegati:

  • documento di identità e codice fiscale del lavoratore richiedente il bonus;
  • copia della busta paga relativa al mese di agosto 2022 e quella realtiva a settembre 2022;
  • copia ultima bolletta relativa a utenza elettrica, intestata al lavoratore o al coniuge;
  • autocertificazione relativa allo stato di famiglia e nel caso di utenza intestata al coniuge autocertificazione relativa a residenza nella stessa abitazione;
  • informativa privacy ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 679/2016 con sottoscrizione del consenso al trattamento dei dati personali.

*

 Il bando sarà pubblicato sul sito dell’ EBAB www.artigianiebab.it il giorno 21/11/2022 e vi rimarrà sino alla comunicazione di esaurimento dei fondi.